Benvenuto su Community - blogger

In questo blog vengono trattati argomenti quali informatica, blog, blogger e risorse utili. Sono benvenuti suggerimenti, proposte, idee e commenti da parte vostra, per fare in modo che questo blog sia anche il vostro blog.
N.B. Nella Sezione "Il vostro blog" viene pubblicata una serie di post inerenti i blog / siti dalla nascita al loro successo.
Se vuoi quindi rendere migliore la gestione del tuo blog clicca su come gestire il vostro blog.

07 dicembre 2009

√ Numero dei commenti, analisi di un articolo.

In questi giorni stavo riflettendo su di un aspetto che ha dato origine a dei punti di domanda.

In questo blog è pubblicato un articolo dal titolo “Aggregatori di blog. Sono utili?”.

Mi dirai: “Bene cosa ce di strano?”

Fin qui ancora niente. Ma la cosa evidente e che tale articolo si discosta di molto dagli altri articoli pubblicati per il maggior numero di commenti ricevuti.

Certo non sono moltissimi ma per questo blog, considerando le visite, l'assenza di promozione a commentare, un form commenti che non funziona bene (a breve sara su wordpress e sarà tutto sistemato), ecc.., sono molti se messi in relazione agli altri post pubblicati.

Allora mi dirai: “semplice vuol dire che è considerato un articolo interessante e che stimola la voglia di commentare”

Si potrebbe essere così, ma analizzando meglio credo che non sia solamente quello il motivo.

Ed allora sono nate in me delle domande che voglio condividere a mezzo di analisi e riflessione sull'argomento del commentare.

Analisi dei pro e dei contro nel commentare l'articolo:

CONTRO
Tante visite ma non tantissime:
l'articolo e posizionato nella prima posizione degli indici di google, con la frase “aggregatori blog” e simili, ma il volume di ricerca è molto basso ed i click si aggirano sui 4/5 giornalieri. Ho articoli che nel tempo hanno ricevuto molte più visite ma pochissimi o addirittura nessun commento;

Domanda non più interessante di altre: Come sai i commenti scaturiscono anche da domande interessanti. Potrebbe essere anche questa la ragione, ma analizzando meglio penso che non sia poi cosi interessante da stimolare i lettori a commentare se messa in relazione ad altri articoli;

Articolo esauriente: articolo abbastanza esauriente sull'argomento posto nel titolo. Non lascia spazio a molti dubbi. Tra l'altro nella domanda posta ai lettori era già stato espresso un mio parere nell'articolo. Ciò non favorisce i commenti;

PRO
Inserimento risorse:
alla fine dell'articolo si chiede la possibilità di lasciare suggerimenti, ovviamente anche per risorse interessanti. Cio ha fatto in modo (ahi, non in questo articolo) di generare qualche autopromozione;

Bene, considerati i pro ed i contro, ciò che mi ha fatto riflettere e che negli ultimi mesi, sia per risorse o non, sono arrivati commenti con una frequenza maggiore del periodo precedente.

Questo mi ha fatto pensare, analizzando anche gli altri blog, che i lettori sono più propensi a lasciare commenti quando questi raggiungono un certo numero e nello stesso tempo ci sia anche possibilità di condivisione.

Tu invece cosa ne pensi? Quale possibile altra causa può esserci?

4 commenti:

Enrico - Guadagno su Internet 7 dicembre 2009 10:58  

Io personalmente ho notato che nel mio blog che alcuni articoli (tra quelli che ricevono più commenti) sono relativi ad argomenti relativamente nuovi rispetto a quelli trattati normalmente e magari associati a parole chiave interessanti (il che mi fa pensare che in molti cerchino un facile backlink tematizzato o lo facciano per autopromozione).

Mi sembra che questo possa essere il caso anche del post oggetto della tua riflessione.

Pietro - community-blogger 7 dicembre 2009 23:44  

Ciao Enrico.

In effetti l'argomento "Aggregatori per blog. Sono utili?" è un argomento che in google ha una concorrenza bassa. Può quindi con le dovute misure considerarsi un argomento nuovo.

Quanto all'autopromozione, si qualche commento ce (due), ma ho notato che in alcuni commenti i lettori inseriscono link di aggregatori curiosi, mentre altri nel forte dubbio sull'utilità degli aggregatori che insiste nella blogosfera lasciano il loro parere (alcuni non ci sono perchè sono stati lasciati all'interno di aggregatori).

Ero convinto che fosse il numero dei commenti a stimolarne ulteriori.

Ma ora che mi ci fai pensare credo che il dubbio posto su un argomento poco trattato e la possibilità di autopromozione ma anche di partecipazione ad offrire un contributo ne possano essere la ragione di tutto ciò.

Anonimo,  8 dicembre 2009 10:09  

Secondo me è difficile fare un'analisi dell'onda di gradimento del pubblico. Per i blog a tema, come il tuo, l'interesse è di chi ha un blog e vuole capirci qualcosa in più. Quindi gli argomenti devono centrare il punto, considerando gli aspetti di analisi e il tuo contributo personale, valutazioni anche diverse dalle tue, tratte da fonti interessanti e, a mio dire, anche chiarimenti sugli aspetti prevalentemente tecnici, sui quali, ci sono veramente poche risorse. Il fatto che non ci siano commenti non significa per forza mancato apprezzamento. I commenti ci sono se una persona vuole dei chiarimenti in più rispetto a quel particolare argomento poco trattato e ci vuole anche un po' di coraggio per postare e dire la propria opinione. Non tutti sono blogger. ximi

Pietro - community-blogger 9 dicembre 2009 23:30  

Ximi: E vero è difficile, ma hai fatto una ottima analisi. Sono d'accordo con quello che dici. Infatti in un blog che riceve pochi commenti vanno considerati vari aspetti. Tra cui quello che hai appena detto. molti non commentano in quanto l'articolo può essere esauriente, lasciare poche domande ai lettori, pochi chiarimenti.

In breve è più facile ricevere critiche che complimenti (quelli sono molti nei blog con tantissime visite, al fine di lasciare un link).

Posta un commento

Vuoi lasciare un commento sull'articolo?


Se hai gradito l'articolo considera di leggere anche i prossimi post ricevendo i feed e seguire questo blog risparmiando il tuo tempo! Per ulteriori informazioni guarda questo video di spiegazione

Altri articoli che potrebbero interessarti:

  © Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP